venerdì 18 gennaio 2019

Casa Vinicola Pietro Nera




L'Italia è uno dei maggiori produttori di vini pregiati particolarmente conosciuti e apprezzati nel mondo. Tra i grandi vini italiani non si può non menzionare la produzione di Casa Vinicola Pietro Nera è una cantina tra le più importanti e prestigiose della Valtellina, con una lunga tradizione nella valorizzazione e nella promozione del territorio, nella coltivazione dei vigneti e nella produzione di vini di alta qualità con caratteristiche uniche, ai quali sono stati attribuiti attestati di merito nei diversi concorsi nazionali ed internazionali.una lunga tradizione enologica e una selezione di vini bianchi, rossi, passiti, spumanti e grappe.
L’attività vitivinicola della famiglia NERA ha inizio nel 1940 con Guido Nera al quale è succeduto, alla fine degli anni ‘50, il figlio Pietro che, con caparbietà ed orgoglio, ha accorpato diversi ettari di vigneti, ora di proprietà dell’Azienda Agricola CAVEN dei fratelli Stefano e .Simone Nera fondata nel 1982. 

La passione, l'impegno e il lavoro di una famiglia di viticultori


Ecco cosa l azienda mi ha gentilmente inviato!



IGT Alpi Retiche  "La Novella" 2017


è un vino bianco unico nel suo genere, in quanto prodotto con uve rosse di Nebbiolo  "Chiavennasca" (il vitigno autoctono per antonomasia che viene
raccolto in Valtellina) e una minima parte di Chardonnay ed Incrocio Manzoni. L'unicità sta proprio nella vinificazione in bianco di uve rosse; si tratta quindi di un prodotto che nasce da un
"uvaggio", cioè dall'unione di due o più vitigni. Sorprende per freschezza, aromi di frutta tropicale e di mela verde, piacevole beva data dalle caratteristiche intrinseche del nostro Nebbiolo di Montagna, come ci piace definirlo. 



 









IGT Alpi Retiche  "Sorèl" 2014


è un vino rosso, anche lui singolare nel suo genere, poichè prodotto da uve di Nebbiolo "Chiavennasca" e Cabernet Sauvignon, vitigno quest'ultimo conosciuto e coltivato praticamente a tutte le latitudini. In questo caso abbiamo un vino decisamente più corposo rispetto al primo, con un invecchiamento in legni piccoli  (barriques di rovere francese), sentori di frutti di bosco maturi e confetture. Nonostante la gradazione alcoolica più elevata, resta molto buona la piacevolezza alla beva con sapore vellutato e persistente. Un connubio, quello tra i due vitigni utilizzati, che dà origine ad un vino "ammaliante".







Questo delizioso vino l'ho abbinato ad un timballo di riso con crema di funghi e salsiccia...ed e' stato delizioso!!!!




Valtellina Superiore Docg Inferno  "Riserva" 2011

 qui ci spostiamo in pieno sulla tradizione, in quanto questo vino rosso è prodotto con uve 100% Nebbiolo  "Chiavennasca" e proviene dalla zona di produzione del Valtellina Superiore Docg denominata "Inferno", poco più di 50 ettari con pendenze "assurde", dove la raccolta dei grappoli  (come in tutta la Valtellina, comunque) non può che essere manuale. In questo caso il
territorio dà il meglio di sè, a livello di tipicità, con spiccate note minerali (provenienti dalla composizione del suolo) , sapore piacevolmente tannico, sapido, elegante e persistente: praticamente la "carta d'identità" del Nebbiolo "Chiavennasca". Si tratta oltretutto di una Riserva , quindi di un vino prodotto in quantità limitata, solo in annate particolari e che prevede lungo invecchiamento in botti grandi di rovere. 












Sforzato di Valtellina Docg 2013



è il vino più importante prodotto in valle, utilizzando un'antica e tradizionale  tecnica di appassimento naturale ( o pratica di forzatura) dei migliori grappoli di Nebbiolo  "Chiavennasca", provenienti a loro volta da vigneti selezionati all'interno del Valtellina Superiore Docg e della Doc Rosso di Valtellina. Se ne ottiene quindi un vino austero, di grande finezza ed intensità, potremmo anche dire  "da meditazione"  in quanto il tenore alcoolico è ovviamente elevato ma ben bilanciato da tannini armonici, non spigolosi, ma anzi decisamente morbidi. L'appassimento delle uve si svolge generalmente tra la prima decade
di ottobre, periodo in cui si tiene la vendemmia in Valtellina, e metà/fine dicembre, a dipendenza delle annate. 


 




Casa Vinicola Pietro Nera livello di eccellenza enologica  ..Vini strepitosi, competenza e professionalità esemplari.....Se sei ancora indeciso e vuoi farti consigliare il vino che corrisponde alle tue esigenze vai  
sul  sito http://www.neravini.com/ 
e  pagina facebook https://www.facebook.com/neravini/  troverai ogni spiegazione con relativa scheda tecnica ....e tu conosci questa casa vinicola? 
Ti aspetto sui miei social che nei prossimi giorni abbinero' ogni vino ad una gustosa ricetta ...nell'attesa aspetto i vostri commenti ....a presto...Rosaria:))))

11 commenti:

  1. io non bevo rosso ma solo bianco o rosato per accompagnare un buon piatto di carne o pesce non deve mancare andrò a vedere lo shop

    RispondiElimina
  2. un buon vino non deve mai mancare sulla tavola secondo noi e questi sicuramente sono ottimi un salto allo shop non manca

    RispondiElimina
  3. davvero interessante questa selezioni di vini anche il nome ispira già

    RispondiElimina
  4. ottime scelte vinicole devo dire...io amo il vino rosso rispetto al bianco lo preferisco

    RispondiElimina
  5. Un bicchiere di vino rosso lo gradisco sempre durante il pranzo,questa casa vinicola non la conosco ma dal tuo articolo ne deduco che produce vini di qualità...grazie del consiglio 😉

    RispondiElimina
  6. questi vini devono essere ottimi, non vedo l’ora di vedere le ricette che abbinerai con questi vini…..

    RispondiElimina
  7. questi vini sembrano davvero buoni, a me piace bere un bicchiere ad ogni pasto, li proverò

    RispondiElimina
  8. Una bella selezione di vini di un'azienda vinicola che non conoscevo. Grazie del passaparola ora sono curiosa e vado a sbirciare nel sito.

    RispondiElimina
  9. Amo bere il vino sia a pranzo che come aperitivo, ottimi i vini che hai presentato

    RispondiElimina
  10. L'abbinamento del Sorel col timballo di riso lo trovo perfetto, mi hai fatto venire voglia di provare.

    RispondiElimina
  11. Sono dei vini eccezionali che fanno di una tavola quella del re, li regalerò a mia madre

    RispondiElimina

Nel rispetto della normativa sul trattamento dei dati personali (GDPR n. 679/2016) puoi scegliere di commentare questo post usando il tuo account Google, oppure avvalerti delle opzioni Anonimo o Nome/URL disponibili dal menù a tendina in questo form. In ogni caso, nessuno dei tuoi dati personali verrà usato dall'amministratore di questo blog nè venduto a terzi.